• Il quaderno del giardiniere

    Il taccuino di Febbraio

    Apro il mio taccuino giusto per annotare una breve mia riflessione e un’altra poesia, dopo quella di gennaio. Febbraio è il mese del fermento. È ancora piuttosto freddo ma le mattine e i pomeriggi si fanno più frizzanti e l’intensità della luce e l’azzurro del cielo iniziano a cambiare. Il clima è mite e fiori di tarassaco, le margherite, le violette selvatiche e persino dei ranuncoli sono sparsi per il prato. Quest’anno ho deciso di riprendere il mio diario cartaceo, quello in cui annoterò semine, fioriture spontanee e coltivate e tutto ciò che di particolare della natura mi colpirà andando in giro. Lo consiglio anche a chi non ha un…

Newsletter

Vuoi iscriverti alla newsletter per ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi? Compila il form! Grazie :-)